Come usare il forno a legna | Consigli per la cottura della pizza


come usare un forno a legna? Scopri i consigli per usarlo al meglio e per sapere come ottenere una cottura perfetta della tua pizza

Il forno a legna è sicuramente uno dei migliori strumenti disponibili in commercio per la preparazione e cottura della pizza: l'aroma e morbidezza che riesce a donare all'impasto sono impossibili da raggiungere con un forno a gas o elettrico!

Ma come usare il forno a legna al meglio?

Prima di cimentarti nell'acquisto è bene che tu sappia che raggiungere un buon livello di padronanza del forno a legna richiede molto tempo, esperienza e soprattutto...errori!

Quindi non scoraggiarti se inizialmente le tue pizze non saranno cotte a puntino come immaginavi!

Detto questo, ti lascio all'articolo non prima di averti fatto l'ennesima premessa (ed ultima, lo prometto): leggi quanto segue in un'ottica generale.

Ogni forno a legna è diverso dagli altri, ciò che può valere per uno non è detto valga per un altro!


USARE IL FORNO A LEGNA: INIZIAMO AD ACCENDERLO!

Prima di iniziare armati di molta, anzi moltissima, pazienza poiché un forno a legna ci impiega mediamente 3 ore per accendersi.

Per accendere il fuoco basta inizialmente utilizzare qualche legnetto secco o dei piccoli rametti.

Non procedere immediatamente con l'inserimento di tronchi più grossi: aggiungi pezzi piccoli aumentando gradualmente le loro dimensioni.

Questa operazione di accensione deve essere intrapresa vicino alla bocca del forno e solo dopo che il fuoco abbai preso vigore può essere spostato sul fondo.

Ricorda di non usare né fogli di giornale né altre sostanze chimiche, poiché gli agenti tossici di questi andranno inevitabilmente a contaminare il cibo.


COME CAPIRE LA TEMPERATURA DEL FORNO A LEGNA?

Dopo la prima fase iniziale di accensione, noterai che la volta del forno a legna sarà diventata nera. Non preoccuparti, è del tutto normale.

Il forno sarà arrivato a temperatura nel momento in cui il suo interno inizierà a "sbiancare", passando dal nero al grigio, indicando il raggiungimento di una temperatura di circa 300°C.

Se necessiti di aiuto per comprendere la temperatura del forno a legna, puoi far ricorso a termometri laser facilmente reperibili in commercio.


COTTURA PIZZA NEL FORNO A LEGNA

La pizza, per essere cotta a puntino, necessita una fiamma sempre accesa lungo il lato del forno, quindi il fuoco va alimentato costantemente per tenerlo vivo.

Come capire se la fiamma è troppo bassa o, al contrario, troppo alta?

Beh, basta osservare la pizza!

Se la pizza cuoce lentamente e il cornicione rimane basso, allora bisogna aggiungere altro combustibile perché la fiamma è troppo bassa.

Se invece la pizza si bruciacchia in alcune zone e non riesce a cuocersi in maniera omogenea alla il piano del forno è troppo caldo: per raffreddarlo puoi passare uno straccio bagnato e aspettare che la temperatura ritorni omogenea.

Come detto in precedenza, imparare ad usare il forno a legna efficacemente richiede tempo molto tempo e pazienza: inizialmente commetterai molti errori, ma alla fine i tuoi sforzi verranno sicuramente ricompensati. La cottura a legna, in particolare quella della pizza, è ineguagliabile, sia in termini di efficacia che di consumi.


E' fondamentale ricordare, tuttavia, che il forno a legna produce fuliggine, agente inquinante pericoloso tanto per l'ambiente quanto per la salute.

Se stai valutando l'acquisto di un forno a legna professionale, prendi in considerazione il primo ed unico forno a legna che non produce fuliggine, totalmente #ecosostenibile.


Post recenti

Mostra tutti